Criscito ritrova l'azzurro dopo 4 anni: "E' sempre un'emozione"

CondividiChiudi Commenti
Saltato per colpe non sue l'Europeo 2012 e per scelta tecnica, non senza polemiche, il Mondiale del 2014: Criscito ha ritrovato l'azzurro dopo 4 anni.

Criscito-Italia quattro anni dopo. Tanti, infatti, sono gli anni che separano la gara disputata quest'oggi contro l'Arabia Saudita dall'ultima precedente partita disputata con indosso la maglia della Nazionale (l'amichevole contro la Spagna del marzo 2014). Per Domenico Criscito sembra essere iniziata una nuova vita in azzurro, ora che sulla panchina della nazionale siede Roberto Mancini, che lo ha allenato allo Zenit e che nutre in lui grande fiducia.

"E' stato molto emozionante tornare a giocare con la maglia della nazionale - ha affermato Criscito a fine gara ai microfoni di 'Rai Sport' - E' sempre un'emozione e sono molto contento. L'eliminazione dai Mondiali? Sarebbe facile per me parlare adesso, ma sono qui dopo quattro anni e penso solo al futuro, sperando di far parte ancora di questo gruppo".

Sulla partita, Criscito promuove la squadra azzurra... "Credo sia stata un'ottima Italia - ha detto - perchè fino al goal del 2-1 non hanno mai tirato in porta. Siamo un gruppo giovane, il mister sta lavorando bene per il futuro".

Per Criscito si tratta di una rinascita in azzurro, anche perché il suo percorso si era interrotto bruscamente. Nel 2012, quando era stato incluso dal CT Cesare Prandelli fra i pre-convocati in vista dell'Europeo del 2012, era stato rimandato a casa a seguito del suo presunto coinvolgimento nell'inchiesta sul calcioscommesse. In sede giudiziaria, poi, Criscito risultà del tutto innocente, ma intanto l'Europeo per lui era saltato. Aspre polemiche vi furono, però, riguardo al fatto che altri nazionali azzurri, benché indagati alla pari di Criscito, vennero comunque convocati per gli Europei.

Altra grande delusione per Criscito arrivò poi in occasione dei Mondiali del 2014 in Brasile, quando il CT Cesare Prandelli lo lasciò ancora clamorosamente a casa. Anche con Conte in panchina, e successivamente con Ventura, Criscito non venne tenuto in grande considerazione, venendo solo convocato in alcune occasioni ma senza mai scendere in campo. Ora si aprono per lui, che dalla prossima stagione giocherà nuovamente in Italia, col Genoa, nuove prospettive anche in azzurro.

Prossimo articolo:
Keylor Navas sibillino su Instagram: lascia il Real Madrid?
Prossimo articolo:
Europeo Under 19: tabellone, risultati e regolamento
Prossimo articolo:
Portogallo U19-Italia U19 2-3: Azzurrini ok, semifinale ad un passo
Prossimo articolo:
Calciomercato Fiorentina, Pioli ammette: "Gerson mi piace"
Prossimo articolo:
Diretta calciomercato: tutte le trattative di mercato del 19 luglio
Chiudi

Utilizziamo cookies per garantirti la migliore esperienza online. Navigando sul nostro sito accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra in accordo con la nostra politica della privacy.

Mostra di più Accetta