Chievo-Juventus, Bonucci da montagne russe: dai fischi al 2-2

Commenti
Leonardo Bonucci è stato fischiato, all'annuncio delle formazioni e durante il match, da una parte della tifoseria. Ma in campo si è rifatto segnando.

Dalla Juventus al Milan, nel trasferimento più clamoroso dell'estate 2017. E dal Milan alla Juventus. Un clamoroso dietrofront, quello di Leonardo Bonucci, che non poteva lasciare indifferenti gli stessi tifosi bianconeri.

Con DAZN avrai oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Così, a ridosso della gara di Verona contro il Chievo che apre ufficialmente la Serie A e la stagione dei campioni d'Italia, l'ex capitano rossonero ha dovuto assaggiare il calice amaro del rancore che una buona fetta del suo pubblico attuale ancora gli riserva. Un rancore tramutatosi in fischi: quelli provenienti dall'ampio settore occupato dai sostenitori bianconeri.

L'articolo prosegue qui sotto

Fischi all'annuncio delle formazioni, fischi anche una volta iniziata la partita. Nei primi minuti del match, ogni pallone toccato da Bonucci ha avuto un accompagnamento sonoro netto e chiaramente udibile, a sottolineare la difficoltà nel ricostruire un rapporto giocatore-tifosi.

Non tutti, in curva, la pensano però allo stesso modo sul controverso ritorno a casa di Bonucci. Lo hanno dimostrato, anche sui social, da quando l'operazione che ha coinvolto anche Higuain e Caldara ha assunto i crismi dell'ufficialità. E così, ai fischi di una fetta del tifo hanno fatto da contraltare gli applausi di chi pensa innanzitutto alla maglia, a prescindere da chi la stia indossando.

Fischi o applausi, in ogni caso, le spalle di Bonucci sono particolarmente larghe: ecco dunque che proprio lui ha riportato a galla una Juventus in grande difficoltà, segnando in collaborazione con Bani la rete del 2-2. E tutti i tifosi, quelli pro e quelli contro, hanno esultato.

Prossimo articolo:
Guida TV: dove vedere tutto il calcio in diretta TV e streaming
Prossimo articolo:
Tabella infortunati, squalificati e diffidati in Serie A
Prossimo articolo:
Juventus, Chiellini promuove Dybala: “Per noi è fondamentale”
Prossimo articolo:
Ligue 1, risultati e classifica 6ª giornata - PSG super, Marsiglia travolto a Lione
Prossimo articolo:
Juventus, Ronaldo con l'ossessione del goal: 8,4 tiri a partita, record dal 2004-2005
Chiudi