Chiellini applaude la Juventus a metà: "Non abbiamo equilibrio, ma non piangiamoci addosso"

CondividiChiudi Commenti
La Juventus soffre ma riesce a battere lo Sporting: "Era importante non prendere goal, ma abbiamo vinto. A Lisbona per qualificarci".

Una vittoria sofferta e di misura. In rimonta. Ma sempre una vittoria, utile a dimenticare la Lazio e rispondere alla terza vittoria del Barcellona, leader del girone. 2-1 della Juventus all'Allianz Stadium contro lo Sporting Lisbona, con l'autorete di Alex Sandro ad aprire i giochi e le reti di Pjanic e Mandzukic a ribaltare il risultato.

La Juventus non riesce a mantenere la porta inviolata come qualche stagione fa, ma anche nella scorsa annata Madama partì subendo più reti del previsto: questo per quanto riguarda il campionato, mentre il 2017/2018 di Champions vede i bianconeri con quattro goal al passivo. Quattro in più di dodici mesi fa.

"Mi aspettavo un partita difficile, l'importante era non prendere goal..." ha evidenziato Giorgio Chiellini dopo il 2-1 allo Sporting. "Non ci piangiamo addosso, servivano gli attributi e la personalità, abbiamo provato a raggiungere un buon risultato con ogni mezzo".

Nel quarto turno di Champions League la Juventus se la vedrà nuovamente con lo Sporting, stavolta a Lisbona: "Quella di oggi è stata una partita tosta, nella quale abbiamo ottenuto una vittoria importante. In Portogallo ci giochiamo il passaggio del turno. Sarebbe importante arrivarci subito".

Chiellini però non è tutto rosa e fiori, anzi: "Non siamo ancora quadrati e ognuno deve mettere qualcosa in più per arrivare al risultato. Al momento non abbiamo l'equilibrio giusto, speriamo di migliorare. Siamo consapevoli che al momento non abbiamo equilibrio".

Capitan Buffon ha invece twittato per evidenziare l'importanza del risultato: "Non c’erano alternative, vincere era l’unica opzione. Con il cuore e con la testa. Abbiamo centrato l’obiettivo: la strada è questa".

Terza in campionato a -5 dal Napoli, seconda in Champions a -3 dal Barcellona, ora la Juventus avrà gare fondamentali per recuperare il terreno perso: in Serie A la Vecchia Signora sarà ospite dell'Udinese, prima di andare a Lisbona per sfidare la squadra di Jorge Jesus. Due gare per trovare continuità e pieni sorrisi. Non solo a metà.

Prossimo articolo:
Lazio-Milan: probabili formazioni, orario e dove vederla in Tv e streaming
Prossimo articolo:
Cagliari-Napoli amarcord per Mertens: nel 2016 la prima da centravanti
Prossimo articolo:
Probabili Formazioni Serie A
Prossimo articolo:
Crotone-SPAL, le formazioni ufficiali: Budimir e Paloschi titolari
Prossimo articolo:
Ottavi di finale Europa League: date, orari e dove vederli in tv e streaming
Chiudi