Chi è Golovin, una mezzala russa per la Juventus

Commenti
Juventus a caccia di Aleksandr Golovin, talento del CSKA Mosca impegnato al Mondiale con la sua Russia.

Le voci degli ultimi giorni hanno trovato interessanti conferme: Aleksandr Golovin è un chiaro obiettivo della Juventus che, dopo aver carpito la disponibilità del giocatore al trasferimento, dovrà allacciare i primi contatti col CSKA Mosca di cui il giovane è una delle stelle più splendenti.


LA CARRIERA


PS Golovin

Aleksandr Golovin nasce a Kaltan nella Russia siberiana meridionale il 30 maggio 1996. I primi passi verso il calcio professionistico avvengono nelle giovanili del Metallurg Novokuznetsk, dove viene notato dagli scout del CSKA Mosca che nel 2014 decidono di concedergli la chance della carriera.

L'esordio in prima squadra è datato 24 settembre 2014 nel 2° turno della Coppa di Russia contro il Khimik Dzerzhinsk, mentre quello in campionato è posticipato di qualche mese (il 14 marzo 2015 contro il Mordovija).

La stagione 2015/2016 è quella della maturazione: inizia a far parte con regolarità della prima squadra con cui vince anche il campionato russo ed esordisce in Champions League il 3 novembre 2015 contro il Manchester United, giocando il quarto d'ora finale.


PILASTRO DELLA RUSSIA


Come prevedibile per un talento del genere, anche la prima volta con la maglia della Nazionale è abbastanza precoce: primo gettone a quasi 19 anni, il 7 maggio 2015 in occasione dell'amichevole con la Bielorussia vinta per 4-2, in cui riesce anche ad andare a segno.

Artefice del suo esordio Fabio Capello, all'epoca ct: "Se l’ho fatto esordire a 18 anni non è un caso. Avevo intravisto in Golovin qualità importanti e decisi di convocarlo per testarlo a un livello più alto".

Per il tecnico friulano il futuro di Golovin sarà roseo: "Il tempo mi sta dando ragione, l’ho rivisto di recente e sta mantenendo le aspettative. E’ una mezzala dotata di fantasia, tecnica ed è pure bravo a calciare le punizioni".

Dopo essere stato convocato per gli Europei del 2016, Golovin fa parte anche dei magnifici 23 che disputeranno in patria il Mondiale: prestazioni al di sopra delle righe potrebbero far lievitare ulteriormente la sua valutazione, almeno questa è la speranza del CSKA. E dopo un esordio contro l'Arabia Saudita con due assist e un goal...


GOLOVIN NELLA JUVE


Il 22enne russo è in grado di ricoprire più ruoli a centrocampo, in particolare quello di mezzala come già spiegato da Fabio Capello. Di rado ha giocato anche sulla fascia sinistra, oltre che sulla trequarti dietro le punte.

Con Allegri potrebbe così essere perfetto per il 4-3-3 come mezzala appunto al fianco di Pjanic, mentre appare più complicato pensare di poterlo vedere in una posizione più avanzata dove lo spazio sarebbe poco e la concorrenza tanta.

Di sicuro in bianconero avrebbe tanti maestri da cui apprendere, a partire da Matuidi e Khedira che hanno molto da insegnare al gioiellino russo, il cui impatto con la Serie A non sarebbe ovviamente semplice.

Prossimo articolo:
Gilardino dice addio al calcio giocato: farà l'allenatore
Prossimo articolo:
Sassuolo-Empoli: probabili formazioni, orario e dove vederla in Tv e streaming
Prossimo articolo:
Tutti i convocati del 5° turno di Serie A
Prossimo articolo:
Gattuso promuove il Milan: “Mi è piaciuta la mentalità”
Prossimo articolo:
Caldara si è preso il Milan: "Voglio ripagare la fiducia della società"
Chiudi