C'è la prima col Benevento, Gattuso dà la scossa al Milan... e a Montella: "Manca intensità"

CondividiChiudi Commenti
Gattuso spiega il suo lavoro nei primi giorni da allenatore del Milan e rivela: "Io diverso da Montella, ho trovato i ragazzi un po' indietro".

Ore 12:30 stadio 'Vigorito' di Benevento: è davvero tutto pronto per il debutto di Gennaro Gattuso sulla panchina del Milan. Un debutto che, almeno sulla carta, non potrebbe essere più morbido.

La squadra sannita infatti ha perso tutte le prime 14 partite di campionato battendo ogni record negativo. Eppure proprio sottovalutare l'impegno rappresenta il pericolo numero uno per il Milan.

Un pericolo che, con uno come Gattuso in panchina, i rossoneri sperano di disinnescare. In tal senso basterà che i giocatori abbiano ricevuto almeno in parte la carica con cui il nuovo tecnico ha affrontato i primi giorni di allenamento a Milanello.

"La mia metodologia è del tutto diversa da quella di Montella. Sono diverso da Montella nei concetti di gioco e sono diverso da lui anche come intensità.

In questi primi giorni un po’ di difficoltà in effetti l’ho toccata, ma non perché prima lavorassero poco: semplicemente, ripeto, io ho un altro metodo. Comunque come intensità devono migliorare", ha ammesso Gattuso.

Pur senza criticare il suo predecessore, insomma, il nuovo allenatore sembra avere individuato uno dei problemi del Milan in questo avvio di stagione. Se non il principale. 

Riportare il Milan dove merita d'altronde non sarà facile e Gattuso lo sa bene: "La mia paura riguarda la gestione del gruppo. Più passano i giorni e più mi rendo conto che la cosa più difficile è far capire che c’è bisogno di tutti. Qui ci sono calciatori importanti e vogliono giocare tutti".

Intanto almeno contro il Benevento Gattuso può affidarsi ai precedenti dato che quando il Milan ha cambiato allenatore, da Ancelotti in poi, ha sempre vinto la prima. Basterà per tornare dalla Campania con tre punti?

Le probabili formazioni:

BENEVENTO (4-3-3): Brignoli; Letizia, Antei, Costa, Di Chiara; Chibsah, Del Pinto, Cataldi; Lombardi, Armenteros, D'Alessandro.

MILAN (3-4-2-1): Donnarumma; Musacchio, Bonucci, Romagnoli; Borini, Kessiè, Montolivo, Rodriguez; Suso, Bonaventura; Kalinic. 

Prossimo articolo:
Inter, grave incidente per il giovane Pasquale Carlino: è in fin di vita
Prossimo articolo:
Mendes lancia la Juventus di Ronaldo: "Può vincere la Champions"
Prossimo articolo:
Francia, festa grande all'Eliseo: Pogba mattatore con Kanté
Prossimo articolo:
Calciomercato Milan, Kalinic si avvicina all'Atletico Madrid
Prossimo articolo:
Lacrime Bari, il fallimento è realtà: può ripartire dalla Serie C
Chiudi