Calciomercato Juventus, Allegri contento: "Siamo già competitivi così"

Commenti
L'allenatore della Juventus in conferenza stampa dopo la sconfitta con il Real: "Sarà un onore allenare Ronaldo. Altri acquisti? Siamo competitivi".

Dopo le buone prestazioni contro Benfica e Bayern, la Juventus capitola contro il Real Madrid nell'International Champions Cup. Una prestazione opaca, soprattutto nel secondo tempo, da parte degli uomini di Massimiliano Allegri.

Con DAZN avrai oltre 100 match di Serie A in esclusiva e tutta la Serie B IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Proprio l'allenatore della Juventus, in conferenza stampa dopo la partita, ha parlato così: "La gara è stato un ottimo test per noi, tra due grandi squadre. Siamo stati felici di essere coinvolti nelle quattro partite giocate qui, in vista della stagione. È stata una grande esperienza per noi, visto che ci siamo potuti misurare con squadra di un certo livello".

Non manca ovviamente l'occasione anche per parlare di calciomercato: "La società ha fatto gli acquisti che doveva fare. Altri acquisti? Siamo già competitivi così e non vedo l'ora di iniziare la stagione con i giocatori che ho a disposizione. Ronaldo? Sarà un piacere allenarlo, è il più forte giocatore del mondo insieme a Messi".

Infine Allegri parla anche del pacchetto arretrato e dei giovani impiegati fino ad ora: "Con l'arrivo di Bonucci sono in cinque giocatori per due ruoli (Chiellini, Bonucci, Rugani, Benatia e Barzagli). Avremo una stagione molto dispendiosa e tutti saranno impiegati. Alcuni giovani si sono messi parecchio in mostra in questa preparazione negli Stati Uniti, potrebbero anche avere spazio con noi nel prossimo campionato".

Prossimo articolo:
Rassegna stampa: le prime pagine sportive
Prossimo articolo:
Guida TV: dove vedere tutto il calcio in diretta TV e streaming
Prossimo articolo:
Liga, risultati e classifica 6ª giornata - Espanyol di misura, tris dell'Atletico
Prossimo articolo:
Manchester United-Derby County 9-10 d.c.r.: Lampard elimina Mourinho
Prossimo articolo:
Inter, Spalletti: "Niente storie, quello di Vitor Hugo è rigore"
Chiudi