Allegri suona la carica alla Juventus: "Usiamo la rabbia di Cardiff”

CondividiChiudi Commenti
Massimiliano Allegri presenta la sfida contro la Lazio in Supercoppa Italiana: "Giocano Buffon, Dybala, Higuain e Mandzukic, ho 3-4 dubbi".

Dopo tante amichevoli estive è ora di fare sul serio con il primo grande trofeo stagionale. All'Olimpico Massimiliano Allegri presenta la Supercoppa Italiana tra la sua Juventus e la Lazio.

Intervenuto in conferenza stampa, l'allenatore bianconero torna sul ko di Cardiff: "Non c'è stata delusione ma rabbia, questa rabbia va usata per affrontare la nuova stagione. Quest'anno dobbiamo evitare la flessione iniziale in campionato, serve determinazione nel voler centrare gli obiettivi. Dobbiamo arrivare a marzo restando in corsa per lo Scudetto, la Champions e la Coppa Italia".

La Supercoppa Italiana può essere il primo titolo dopo la finale di Champions persa: "Mi aspetto una gara complicata, la Lazio ha fatto un ottimo precampionato, dobbiamo avere rispetto dell'avversario ed avere equilibrio restando sereni".

Qualche indicazione sulla formazione che scenderà in campo domani: "Ho ancora diversi dubbi quindi non posso dirvela. Giocano Buffon, Dybala, Higuain e Mandzukic. Bentancur? E' bravo, serio e intelligente, avrà un futuro positivo. Lo vedo nei due in mezzo al campo, ma anche nel centrocampo a tre, l'ho provato esterno solo perchè eravamo incerottati. Novità tattiche? All'inizio servirà un po' di tempo per capire quali saranno gli equilibri, i giovani potranno integrarsi bene con l'esperienza dei vari Buffon, Chiellini, Barzagli, Benatia, Khedira e Mandzukic".

Il progetto del club ha convinto Allegri nel continuare la sua avventura bianconera: "Mi sono reso conto che con questa squadra si può scrivere un futuro importante. La società sta lavorando dando continuità con una squadra già forte. Arriviamo da numeri impressionanti e dobbiamo ripartire con la rabbia giusta. La squadra fin qui mi è piaciuta, ma dobbiamo lavorare per migliorare".

Il capitolo Champions League viene affrontato con il solito equilibrio da Allegri: "La Juventus ha fatto passi da gigante in Europa, quello che è stato fatto resterà nella storia. Dobbiamo lavorare giorno per giorno, il valore della squadra non si misura in una settimana".

Prossimo articolo:
Guida TV: dove vedere tutto il calcio in diretta TV e streaming
Prossimo articolo:
Calciomercato, la Juventus su Cristante: "Marotta e Paratici lo stanno monitorando"
Prossimo articolo:
Ausilio accende il Derby di Natale: "Milan meno tranquillo"
Prossimo articolo:
Liga, risultati e classifica 16ª giornata - Atletico di misura, poker Barcellona
Prossimo articolo:
Classifica marcatori Premier League 2017/2018
Chiudi