Allegri rivela: "Ringrazio il Real, ma ho scelto la Juventus"

CondividiChiudi Commenti
L'allenatore toscano parla dalla sua Livorno, commentando le voci sul suo futuro: "Ringrazio Florentino Perez, ma ho detto sì alla Juventus".

Massimiliano Allegri si riposa in vista della prossima stagione, a Livorno. Ma intercettato dai microfoni di 'Sky Sport', ha parlato anche della sua posizione attuale, della Juventus e della prossima stagione.

Allegri comincia l'intervista tornando sulla stagione passata: "Quest'anno sono stati bravi i ragazzi, dopo aver perso in casa contro il Napoli, ad aver avuto quella reazione contro l'Inter, nella partita successiva".

Allegri parla anche dell'interesse di Real Madrid e Chelsea: "Se ho detto di no a queste due squadre? Diciamo che ho detto di sì alla Juventus, rispettando l'accordo che già avevo preso con la dirigenza. Ringrazio comunque il presidente Florentino Perez per il pensiero nei miei confronti".

"A me piace sempre il progetto della Juventus, che ogni anno si rinnova, volendo vincere sempre. Bisogna continuare a migliorare quello che abbiamo iniziato quattro anni fa, insieme a Marotta, Paratici, Nedved ed il presidente". 

Anche se non si sbottona, Allegri parla anche di mercato e del 'Pipita': "Se Higuain vorrà andare via? Intanto la Juventus ha sempre un'idea alla base, ovvero far partire i giocatori che vogliono andare da un'altra parte, perché alla Juventus la cosa più importante è proprio la Juventus, la società. Vedremo dopo il Mondiale cosa accadrà".

Ai microfoni della 'Rai' l'allenatore bianconero si sbilancia anche sui nuovi nomi accostati alla Juve: "Milinkovic-Savic e Cancelo sono due bei giocatori, ma non ne parlo perché non sono nostri. Golovin? Mi dicono che sia bravo ma non lo so".

Il prossimo anno ci saranno squadre molto più agguerrite per il titolo: "Nel Napoli mancherà Sarri, ma l'Italia ritrova un allenatore importante come Ancelotti. Inter e Roma cresceranno sicuramente rispetto ad un anno fa, con Di Francesco e dil mio amico Spalletti che spesso gioca a fare l'attore. Senza dimenticare Milan e Lazio".

Prossimo articolo:
Guida TV: dove vedere tutto il calcio in diretta TV e streaming
Prossimo articolo:
Francia, Griezmann in conferenza con la bandiera... dell'Uruguay
Prossimo articolo:
Mbappé eguaglia Pelè: "Lui ha fatto la storia, io sono all'inizio"
Prossimo articolo:
Griezmann e il goal alla Croazia: "Ho pensato al cucchiaio"
Prossimo articolo:
Francia, Rami annuncia il ritiro: "Lascio la Nazionale"
Chiudi