thumbnail Ciao,

L'attaccante gioca poco più di 15 minuti e non la prende affatto bene: al triplice fischio esplode la sua rabbia e gli insulti sono tutti per Andreazzoli.

Finisce nel peggiore dei modi la stagione della Roma: derby perso contro la Lazio , addio Coppa Italia e di conseguenza addio Europa. Al triplice fischio tra i giallorossi c'è chi piange e c'è chi, come Osvaldo, esplode tutta la sua rabbia nei confronti del proprio tecnico Andreazzoli.

L'attaccante era stato mandato in campo solo al 76', cinque minuti dopo il vantaggio laziale siglato da Lulic. In un primo momento l'italo-argentino accetta la decisione dell'allenatore, ma una volta finita la gara (con una sconfitta per i suoi) non è riuscito più a trattenersi.

Così ha insultato pesantemente Andreazzoli, reo di averlo evidentemente mandato in campo troppo tardi, rifilando anche un calcio ad un cartellone pubblicitario.

L'attaccante giallorosso è poi rimasto negli spogliatoi, senza ritirare la medaglia nel momento delle premiazioni. Un epilogo amaro per la Roma e per Osvaldo, che insieme alla Coppa Italia perde anche la testa.

Sullo stesso argomento