thumbnail Ciao,

Il tecnico bianconero ironico dopo l'eliminazione dalla Coppa Italia: "I rigori? Vucinic si è buttato, Giovinco ha avuto un calo di zuccheri".

Il vantaggio sul Napoli che si è assottigliato a tre soli punti e l'eliminazione dalla Coppa Italia. Tutto si può dire tranne che il gennaio della Juventus sia stato da ricordare. In meno di un mese, quella che sembrava una corazzata inarrestabile, sembra aver perso le sue certezze.

Ci eravamo lasciati a Natale con una squadra lanciatissima in ogni competizione, oggi si parla di una Juve che, nelle prime sette partite del 2013 ha vinto due volte (una nei 90'), ha pareggiato in tre occasioni ed ha perso ben due gare, non poche per una squadra che viene da una stagione nella quale è stata praticamente imbattibile.

Di fatto, l'unica prestazione realmente convincente del 2013 è stata quella sfoggiata con l'Udinese quando i bianconeri archiviarono la pratica con un rotondo 4-0 che sembrava aver scacciato tutti i fantasmi. Invece la Juve si riscopre in piena mini-crisi a causa forse di una preparazione invernale che magari sta penalizzando la squadra ora ma che la aiuterà nella fase finale della stagione o forse, più semplicemente, manca quel bomber che risolva le partite (tesi questa sposata da molti).

Quello che è certo è che in casa Juve inizia a balenare un certo nervosismo e lo si evince anche dal sarcasmo con il quale Antonio Conte ha commentato l'eliminazione dalla Coppa Italia per mano della Lazio: "Se siamo in crisi? Si, dobbiamo fare molta attenzione. L'attacco non funziona, il centrocampo nemmeno, la difesa idem. Si è inceppato tutto il meccanismo. Stiamo mettendo a repentaglio la qualificazione in Champions e sarà difficile vincere lo Scudetto se continuiamo a non fare risultati".

Conte ha scelto la via del sarcasmo anche per commentare alcuni episodi arbitrali della partita: "La direzione di gara è stata impeccabile, è chiaro che Vucinic si è tuffato nella prima situazione mentre Giovinco è svenuto per un calo di zuccheri".

A chi gli ha chiesto del suo atteggiamento, il tecnico juventino ha risposto: "Io sono serenissimo, mi volete sempre arrabbiato? Ho fatto i complimenti alla Lazio e vi sto dicendo che non facciamo risultati. Sto rispondendo seriamente, state vedendo un Conte lord sotto tutti i punti di vista. Non prendi in giro nessuno, voi fate le domande e io sto rispondendo".

Sullo stesso argomento