thumbnail Ciao,

Zeman rende i meriti alla sua Roma: "Potevamo stare sul 4-0 all'intervallo...cercheremo di aumentare il vantaggio a Milano"

Il boemo evidenzia le tante occasioni da goal sprecate: "Anche oggi abbiamo creato di più dell'Inter nel primo tempo, poi siamo calati fisicamente nella ripresa".

La Roma non si smentisce mai. A distanza di pochi giorni, infatti, i giallorossi giocano contro l'Inter una partita fotocopia rispetto a quella di campionato, con l'unica differenza che stasera è arrivata la vittoria. Il 2-1, però, tiene ancora tutto in discussione: Zeman rimurgina sulle occasioni sprecate e conta di chiudere i conti al ritorno.

"Sicuramente sono contento di come abbiamo giocato il primo tempo - dichiara il boemo ai microfoni di 'Rai Sport' - . Se andavamo al riposo 4-0 non penso che nessuno avrebbe potuto dire niente. Tuttavia nella ripresa siamo calati fisicamente perchè abbiamo speso molto nel primo tempo, soffrendo anche tanto.  Il risultato finale è giusto, anche oggi abbiamo avuto più occasioni dell'Inter ma non le abbiamo sfruttate".

Zeman chiarisce anche la sostituzione di Totti: "Sulla punizione voleva ammazzare l'avversario e non si fa". E nonostante i tanti richiami, elogia la prestazione di Lamela: "Ha lavorato, si è procurato tre palle gol che per un attaccante non è poco, purtroppo non è riuscito a trasformarle". Infine una battuta su Piris: "E' meglio quando crossa che quando tira vista la partita di domenica".

Singolare, invece, il pensiero sui tifosi che fischiano Tachtsidis: "La parte che fa il tifo per De Rossi fischia Tachtsidis. La sua prestazione soprattutto nel primo tempo è piaciuta". Restando in tema di greci, ecco come Zeman accoglie il nuovo arrivato Torosidis: "E' un difensore esterno e ci manca visto che Dodò non è a dispoisizione. E' arrivato un calciatore importante per la sua carriera e per la sua esperienza".

Il goal dell'Inter era sicuramente evitabile, ma Zeman confida di chiudere definitivamente il discorso a San Siro: "Non siamo stati attenti sulla battuta della punizione, tuttavia siamo in vantaggio e cercheremo di mantenerlo ed aumentarlo anche a Milano. La Lega ha deciso che giocheremo il ritorno tra 3 mesi, perchè sennò qualcuno si sarebbe lamentato per il rinvio della partita con il Cagliari di campionato. Si giocherà in un altro periodo e vedremo noi e loro come arriveremo".

Infine una panoramica sugli obiettivi stagionali della Roma: "Puntiamo sul campionato e sulla Coppa Italia, non abbiamo preferenze. Mi voglio giocare il campionato. La Coppa Italia potrebbe essere una conferma che siamo una buona squadra, non un ripiego".

Sullo stesso argomento