thumbnail Ciao,

Alla vigilia della semifinale di Coppa Italia con l'Inter, il tecnico boemo parla delle critiche piovute addosso al regista greco: "Si è creato un dualismo, ci è rimasto male".

Alla vigilia della semifinale d'andata di Coppa Italia con l'Inter, Zdenek Zeman dice la sua su uno dei 'rebus' che imperversano maggiormente in casa Roma dall'inizio della stagione: la scelta di scegliere Panagiotis Tachtsidis in cabina di regia, in luogo di Daniele De Rossi.

"Si è creato dualismo, è normale per me che c'è molta gente più attaccata al concorrente di Tachtsidis, cioè De Rossi - ha affermato il boemo a 'Roma Channel' - Il ragazzo ci è rimasto male, lo stadio lo ha fischiato, lui è sensibile e ci è rimasto male. Ci parlo spesso, cerco di tranquillizzarlo, di farlo stare al meglio. Anche lui deve reagire, deve dimostrare che è da Roma. A me lo ha dimostrato, deve farlo anche agli altri".

Parlando del prossimo avversario, Zeman mette in guardia i suoi: "Per me l'Inter è sempre l'Inter come per tutta la gente, non sta male in classifica, ha avuto dei problemi, hanno perso in casa con noi e col Siena, poi hanno fatto risultati importanti, nelle ultime partite non sono riusciti a fare punti ma è una grande squadra".

Ma i nerazzurri avranno uno Sneijder in meno nel proprio organico: "Non so da dove sono nati i problemi, se dall'infortunio, se è per l'infortunio penso che non renderà neanche in Turchia, sono scelte tattiche, sicuramente è un giocatore che ha fatto vedere tante cose positive sul campo, forse anche la posizione in campo nella struttura dell'inter non gli permetteva di esprimersi al massimo".

Il tecnico assicura che l'emergenza è rientrata: ""Balzaretti e Destro hanno recuperato, sono a disposizione, possono fare bene la partita. I ragazzi stanno bene, sono a disposizione, penso di utilizzare tutti e due anche domani. Florenzi? Meno attivo specialmente in fase difensiva, ma lo può fare e per me sta a posto".

Sul presunto 'caso' Stekelenburg, il boemo evidenzia: "A Firenze pensavo di dargli la possibiilità di entrare in porta, nella mia testa esisteva quest'idea. Ha avuto un po' di sbandamento dopo che non è stato titolare, adesso è come prima e volevo dargli una possibiilità".

La Coppa Italia è un obiettivo a cui Zeman tiene: "Abbiamo due obiettivi, il campionato e la Coppa Italia. Eventuale finale? Juve o Lazio è uguale, a me piacerebbe farla. Ma domani dobbiamo essere più aggressivi nella metà campo dell'avversario rispetto a domenica. Le statistiche mi dicono che noi abbiamo avuto molte palle goal, l'Inter solo due. Spero che domani riusciamo a fare meglio".

Sullo stesso argomento