thumbnail Ciao,

La Fiorentina attende la Roma, Montella dà peso alla Coppa Italia: "E' un quarto che vale tanto"

Il tecnico dei viola carica la squadra in vista del 'dentro o fuori' con i giallorossi: "Da questa manifestazione può arrivare l'Europa, domani mi aspetto prova di equilibrio".

C'è attesa in casa Fiorentina per il 'dentro o fuori' di Coppa Italia con la Roma. Il match di domani sera, in programma al 'Franchi', è un impegno che Vincenzo Montella invita a giocare con la massima concentrazione dimostrando di tenere ad andare avanti nella competizione.

"È un quarto di finale che vale tanto, ci tiene l’avversario ma anche la Fiorentina perché da questa manifestazione può arrivare l’Europa - ha detto l'Aeroplanino in conferenza stampa - Non ho dubbi sull’interpretazione della gara da parte della squadra, anche domenica abbiamo dato risposte importanti. La squadra ha mostrato comunque maturità, cercando sempre di reagire sul campo, dunque andiamo avanti e questo è l’aspetto più importante".

L'imperativo del tecnico è non ripetere l'harakiri tattico dell'Olimpico, quando i viola persero 4-2 in campionato: "Quella di Roma fu una partita spettacolare, noi subimmo tante ripartenze della Roma, d’altronde il loro primo pensiero è attaccare. Sul piano del gioco più o meno furono simili alla Roma, ma loro furono più pericolosi rispetto a noi. Domani ci vorrà più equilibrio".

"La dimensione di una squadra la si vede anche quando si tratta di essere cinici, magari dobbiamo migliorare in questa caratteristica - ha proseguito l'allenatore - Dovremo evitare di perdere palla con facilità e  cercare in particolare di sfruttare le caratteristiche dei nostri giocatori, non siamo abilissimi nel difendere nella nostra metà campo".

Sulle scelte di formazione, Montella evidenzia: "Neto o Viviano? Meritano entrambi di giocare. In termini di continuità ci aspettiamo di più dai nostri portieri, ma se escludiamo Handanovic e Buffon i nostri due portieri non hanno niente da invidiare. Le gerarchie esistono dappertutto. In difesa abbiamo quattro titolari per tre posti. Pizarro? Vediamo oggi, dobbiamo valutare anche le condizioni di Borja Valero. Larrondo? Vediamo per domani, dobbiamo verificare anche le sue condizioni, è un giocatore che può farci comodo e sarebbe servito anche prima".

Sullo stesso argomento