thumbnail Ciao,

Il tecnico nerazzurro promette il massimo impegno da parte dei suoi, che non dovranno sottovalutare un Bologna in forma, reduce dal 4-0 rifilato al Chievo.

"L'Inter darà la giusta importanza alla Coppa Italia, che per noi è un obiettivo al pari del campionato e dell'Europa League". Andrea Stramaccioni è sicuro di quel che dice. I nerazzurri, assicura, non snobberanno l'impegno di domani sera, contro un Bologna reduce dal poker rifilato al Chievo, e che agli ottavi della manifestazione aveva eliminato i detentori del Napoli.

"Cercheremo di arrivare il più avanti possibile - ha spiegato Stramaccioni a 'RaiSport' - Siamo consapevoli di incontrare una squadra in forma e soprattutto del fatto che si tratta di una gara secca: abbiamo già visto che ne ha fatto le spese il Napoli, perchè il Bologna è in grado di mettere in difficoltà qualsiasi avversario. Sarà una partita da prendere con grande concentrazione e da onorare fino alla fine".

Domani ci sarà di fronte uno dei colleghi da lui più stimati: "Stefano Pioli - è il parere di 'Strama' - è uno degli allenatori più preparati del nostro campionato e adesso è riuscito anche nell'impresa di avere equilibrio, tenendo in campo tre giocatori offensivi come Gabbiadini, Diamanti e Gilardino. Ci era riuscito anche l'hanno scorso con Ramirez più altri due. Quindi, avremo grande rispetto, ma noi vogliamo arrivare in semifinale".

Non manca un commento sulla situazione del mercato: "Niente colpi da urlo a gennaio? Avevo detto così perchè non mi piace illudere i nostri tifosi. Secondo me, se non sono abbinati a delle cessioni importanti, i grandi colpi non arriveranno. Nel momento in cui si concretizzerà qualche cessione allora tutto è possibile".

Il tecnico romano dovrebbe optare per un turnover moderato. Spazio al 3-4-1-2, con i rientri di Ranocchia e Juan Jesus in difesa, che dovrebbe essere capeggiata da uno tra Silvestre e Chivu (favorito il primo). A metà campo probabile quartetto formato da Jonathan, Benassi, Mudingayi e Pereira, con Coutinho alle spalle della coppia Cassano-Milito. Nella ripresa il Principe dovrebbe essere sostituito da uno tra Rocchi e Livaja.

Sullo stesso argomento