thumbnail Ciao,

La Corte di Giustizia Federale ha deciso di non pronunciarsi in merito alla vicenda che ha portato all'inversione del campo della sfida di Coppa Italia.

Si giocherà all'Artemio Franchi il quarto di finale di Coppa Italia che vedrà impegnate Fiorentina e Roma. Questo nonostante la compagine giallorossa si sia piazzata meglio nella classifica dello scorso campionato.

Decisiva è stata la decisione della Corte di Giustizia Federale di dichiararsi incompetente in materia. La Roma ha provato a far valere le sue ragioni, parlando di un'inversione di campo che non era giustificata visto che i giallorossi non sarebbero stati impegnati lo stesso giorno della Lazio.

La regola impone infatti che in caso di concomitanza di turno di due squadre della stessa città, giochi in casa quella che nel campionato precedente è arrivata prima, in questo caso la Lazio sulla Roma. Si parla quindi di turno e non di date, una cosa che secondo Franco Baldini non è giusta: "La corte ha deciso di non decidere, resta quindi un'ingiustizia su una norma chiara".

Il dg della Roma ha spiegato: "Non abbiamo chiesto di cambiare una regola ma solo di applicarla nel modo giusto. E' stato favorito un diritto secondario rispetto ad uno primario visto che ci siamo piazzati meglio nello scorso campionato".

Sullo stesso argomento