thumbnail Ciao,

Il 'Faraone' e il capitano, ieri tra i due migliori in campo nei rossoneri, hanno commentato la partita persa in casa della Juventus, ritenendosi contenti della prestazione.

Il Milan esce dalla Coppa Italia ancora una volta per mano della Juventus.  Ma i rossoneri possono abbandonare la competizione a testa alta, dopo aver giocato alla pari sul campo più difficile d'Italia. A conferma di ciò sono arrivate le parole di Stephan El Shaarawy e del capitano Massimo Ambrosini, ieri sera tra i migliori in campo.

Intervistato a 'Milan Channel', il 'Faraone' si è detto comunque soddisfatto della prova offerta dalla squadra: "
Sono contento per il goal e la prestazione. Abbiamo fatto una buona partita, creando gioco e occasioni da goal. La loro seconda rete nasce da un rimpallo fortunato. Ho fatto un buon recupero su Lichtsteiner ma io mi metto sempre a disposizione della squadra".

El Shaarawy ha già la testa al prossimo impegno di campionato contro la Sampdoria: "Dispiace per la sconfitta, ma adesso ripartiamo pensando alla gara di domenica contro la Samp. Abbiamo tenuto bene e fatto una buona fase difensiva. Non abbiamo concesso grosse occasioni da goal, ma loro sono bravi tecnicamente, soprattutto quando è entrato Vucinic che poi ha segnato. Ma adesso ripartiamo pensando a domenica, dove abbiamo una partita fondamentale per la classifica e cercheremo di rimanere attaccati alle posizioni di vertice".

Gli fa eco il capitano Massimo Ambrosini, ieri uscito dal campo stremato: "E’ stato solo un crampo. La partita è stata bella e l’abbiamo giocata bene. Penso sia stata bella anche da vedere. Il risultato è stato deciso dagli episodi. Peccato perché ci meritavamo una soddisfazione per come siamo scesi in campo e meritavamo di più".

Il numero 23 rossonero rivendica quel calcio di punizione concesso un pò troppo generosamente dall'arbitro, ma la testa è già alla prossima partita: "La punizione del goal? Ce ne siamo accorti che Francesco era entrato sulla palla. Abbiamo giocato come volevamo contro una grande squadra. Non siamo mai andati sotto dal punto di vista del gioco e questa partita ce la dobbiamo ricordare anche domenica, dove sarà importante provare a vincere per la classifica. La prima partita dell’anno è sempre strana per una serie di motivi e ci sono stati anche dei risultati strani. Dobbiamo dare continuità e domenica dobbiamo vincere. E ce la faccio a fare tre partite alla settimana".

Intanto, come riportato sulla 'Gazzetta dello Sport', arriva il preoccupante dato dell'undicesimo goal incassato dai rossoneri su palla inattiva, escludendo i tre rigori contro. In questo caso è stata la punizione di Giovinco ad essere fatale per il 'Diavolo', complice l'evitabilissimo fallo commesso da Acerbi al limite dell'area. In generale ieri sera è stata una partita da dimenticare per i due centrali di Allegri, protagonisti di troppi errori ed incertezze, sia in fase di impostazione che negli interventi in marcatura.

Sullo stesso argomento