thumbnail Ciao,

Juve appagata? Vucinic non la pensa così: "Ci sta che in una partita che ci siano dei blackout, siamo concentrati su tutti gli obiettivi"

L'attaccante montenegrino con un suo goal ha eliminato i rossoneri: "Questa squadra è diversa dalle altre perché tutti quanti giochiamo e lottiamo per la squadra".

Come nella scorsa stagione, è stato un goal di Mirko Vucinic a segnare la vittoria della Juventus sul Milan in Coppa Italia. Il montenegrino, intervenuto nel post-gara ai microfoni di 'Sky Sport', ha però voluto dividere i meriti con tutta la squadra.

"Abbiamo lottato in 13-14 giocatori, - ha sottolineato - questa squadra è diversa dalle altre perché tutti quanti giocano e lottano per la squadra".

Seppure non al meglio, l'attaccante ha risposto presente quando mandato in campo da Conte a partita in corso. "Non ho ancora i novanta minuti. - ha detto - Ho un problema alla caviglia, ma sto recuperando".

La vittoria sui rossoneri riscatta il ko di domenica contro laa Sampdoria in campionato, ma Vucinic non è d'accordo. "Questa vittoria non conta per il campionato. - ha affermato - Siamo caduti e ora ci aspetta una partita molto difficile contro il Parma. Per questo dovremo metterci alle spalle al più presto questa vittoria in Coppa".

Quanto alle cause della sconfitta contro i blucerchiati, Vucinic respinge le accuse di appagamento. "Appagamento? Non direi. - ha risposto - Ci sta che in una partita si abbiano dei blackout. Ma siamo concentrati su tutti i campi e gli obiettivi".

Sullo stesso argomento