thumbnail Ciao,

Il dg della Roma critica aspramente la decisione di giocare il quarto di finale di Coppa Italia a Firenze anzichè a Roma, così come era stato deciso in precedenza dalla Lega.

Franco Baldini è un fiume in piena: il motivo? L'inversione di campo di Roma-Fiorentina, quarto di finale di Coppa Italia in programma il prossimo 16 gennaio. Nel tabellone principale i capitolini apparivano nel riquadro di chi gioca in casa, i viola in quello di chi gioca in trasferta ma la Lega Calcio, con una decisione a sorpreso, ha stabilito che la gara dovrà essere giocata all' 'Artemio Franchi' di Firenze.

Il dg romanista resta perplesso dopo questa scelta e alla vigilia dell'udienza in Corte di Giustizia Federale non le manda di certo a dire: "L'obiettivo della Roma è sempre il solito, ossia quello di far rispettare le regole. Dopo questa decisione dovremmo parlare di una eccezione alla regola che negherebbe alla Roma il diritto di giocare davanti ai suoi tifosi".

Baldini è chiaro e tira in ballo il regolamento, che dimostra di conoscere pienamente: "La regola parla di un'eccezione di questo genere solo in caso di gare concomitanti e a me non sembra che due partite giocate a distanza di 8 giorni l'una dall'altra (Lazio-Catania giocata ieri n.d.r.) lo siano".

Sullo stesso argomento