thumbnail Ciao,

Il club azzurro, che ha pensato anche al silenzio stampa al termine del match perso stasera contro il Bologna, è furente. I numeri però parlano chiaro, quattro i ko consecutivi.

Napoli, il momento è delicato. La sconfitta maturata stasera contro il Bologna, e che ha estromesso gli azzurri dalla competizione vinta in quel di Roma sette mesi fa, è solo la goccia che fa traboccare un vaso già abbastanza colmo di problemi.

Il club partenopeo sembrava aver scelto la via del silenzio stampa per provare a superare il difficile momento, tenendo dentro lo spogliatoio la rabbia per le squalifiche agli uomini immagine Grava e Cannavaro, e soprattutto la frustrazione per la penalizzazione inflitta alla squadra in campionato.

Poi il ripensamento, con il tecnico Mazzarri che si presenta in sala stampa per raccontare le proprie sensazioni in una delle serate meno felici di questa finora entusiasmante avventura vissuta dal mister livornese in quel di Napoli.

I numeri infatti parlano chiaro, per i partenopei quella arrivata contro il Bologna è la quarta sconfitta consecutiva tra coppe e campionato, sconfitte che sembrano aver ormai fatto perdere il treno Scudetto. Sconfitte che, come quella di oggi, tagliano fuori gli azzurri dalla Coppa Italia già prima di Natale.

Adesso starà proprio a Mazzarri ricompattare il gruppo per provare a restiutire quella serenità necessaria a non disperdere un patrimonio tecnico e di entusiasmo, così tenacemente coltivato sotto il Vesuvio in questi ultimi anni.

Sullo stesso argomento