thumbnail Ciao,

La sconfitta di misura che costa l'uscita di scena dalla Coppa Italia non demoralizza il tecnico dei sardi che elogia i suoi: "Hanno dimostrato che non esistono seconde linee".

La sconfitta di misura rimediata per mano della Juventus, costa al Cagliari l'eliminazione dalla Coppa Italia. Ma Ivo Pulga è soddisfatto per quanto fatto vedere dai suoi a Torino e spende parole d'elogio nei confronti della squadra rossoblù nonostante il ko.

"Peccato per il risultato, siamo stati penalizzati da uno scivolone di un giocatore, ma va bene così", ha commentato l'allenatore dei sardi ai microfoni di 'Raisport' al termine del match disputato allo 'Juventus Stadium'. A punire il Cagliari, un guizzo di Giovinco agevolato da un errore di Rossettini.

"Ottima prestazione da parte dei miei, i ragazzi hanno dimostrato che a Cagliari non ci sono seconde linee", ha proseguito Pulga nella disamina della partita mostrandosi per nulla affranto dall'uscita di scena dalla competizione ma bensì contento per la prestazione dei suoi.

In conferenza stampa, ha voluto poi rendere merito ad alcuni giovanissimi: "Murru e Del Fabro? Hanno solo 17 anni però non si sono fatti spaventare da questo stadio. Anche Eriksson ha fatto una grande partita, veniva da un infortunio e ha dimostrato di poter diventare un giocatore importante per il Cagliari".

Adesso il Cagliari si potrà concentrare sul campionato: "Quella col Parma sarà una partita importantissima, dobbiamo assolutamente lasciare quota 16, sta diventando un peso per noi".


Sullo stesso argomento