thumbnail Ciao,

206 giorni dopo Conte torna in conferenza e si riscopre romantico: "Mi sono mancati gli abbracci a fine partita. Su di me troppa mediaticità, spero la Juventus comprerà giocatori da 50M"

Dopo 206 giorni dall'ultima conferenza di vigilia (Coppa Italia persa contro il Napoli) il tecnico torna parlare: domani, allo Juventus Stadium, arriva il Cagliari di Pulga-Lopez.

206 giorni dopo, parlerà in una conferenza stampa di vigilia. Era il 19 maggio quando Antonio Conte, in vista del Napoli, finale di Coppa Italia, parò della partita imminente. Ora il cerchio del suo ritorno sulla panchina della Juventus si chiude, il mister bianconero davanti ai microfoni prima della gara contro il Cagliari di domani.

"Anche in Coppa Italia vogliamo fare il meglio possibile, è una vetrina importante per chi ha giocato meno" le prime parole dell'ex Siena. "Giaccherini, Padoin e gli altri meno utilizzati sono ragazzi eccezionali e non farei mai a meno di loro". Nello specifico Caceres in dubbio, Isla e Marrone recuperati. Lucio out.

La Juventus sa dove può arrivare ora che è favorita: "Più consapevole dei propri mezzi rispetto all'anno scorso, visto che abbiamo fatto una stagione incredibile. Abbiamo più convinzione, abbiamo vinto uno scudetto da imbattuti, vinta la Supercoppa e siamo primi e qualificati in Champions. Scudetto? Vogliamo rivincerlo, sarà difficile".

Conte si riscopre mister romantico: "Mi è molto mancato il contatto con i miei giocatori, ho capito di non poter fare a meno degli abbracci a fine partita". Sorpresa di formazione per domani: "Gioca Buffon vista la squalifica di Storari. Rubinho forse entrerà a gara in corso".

Le polemiche e le autocelebrazioni, comunque, non mancano: "Sono ritornato e c'è stata attenzione mediatica. Ma ce n'era stata anche prima per altre cose... Sicuramente ho dei giocatori speciali, la Juventus è una società speciale. L'anno scorso abbiamo fatto un miracolo, giusti riflettori su giocatori e società. La Champions me la sono meritata sul campo e mi è stata tolta, grazie ai ragazzi posso gustarmela".

I tifosi vogliono il famigerato top player. Magari in futuro... "Ultimamente abbiamo fatto operazioni intelligenti, non abbiamo speso chissache. Spero che un giorno prenderemo giocatori da 40-50 milioni. Ringrazio i tifosi, mi sono sempre stati vicini. Sono grato loro perché sono stati un vero supporto anche nei momenti più difficili".

"Quello che tutta la Juventus nel suo complesso sta offrendo è qualcosa di irrinunciabile e bellissimo. Domani i tifosi verranno per lo spettacolo che speriamo di dare, non per me. Su di me c'è sempre mediacidità, troppa".

Sullo stesso argomento