thumbnail Ciao,

Nel corso della conferenza-stampa il tecnico della Dea elogia il capitano dei giallorossi ma sottolinea l'intenzione di voler qualificarsi ai quarti senza utilizzare turn-over.

Stasera si concluderà il sedicesimo turno di Serie A con gli ultimi due posticipi, ma la settimana calcistica non ammetterà pause di sorta, infatti già da domani scenderanno in campo Roma e Atalanta per gli ottavi di Coppa Italia. Stefano Colantuono, romano di nascita, incrocerà per la settima volta i giallorossi: due vittorie e quattro sconfitte nei precedenti contro i capitolini.

Una squadra che attacca molto come la Roma deve per forza di cose concedere qualcosa in fase difensiva” – spiega l’allenatore orobico in conferenza-stampa – “già in campionato avevamo creato molto nonostante non fossimo riusciti a segnare”. Il 7 ottobre scorso infatti la compagine di Zeman ha superato i nerazzurri per due reti e zero.

Il pericolo maggiore sarà certamente Franesco Totti. “Un giocatore eccezionale, passano gli anni ma lui è sempre la variabile in grado di cambiare le sorti di un match, è la ciliegina". Poi però torna a parlare dei suoi. “Non ho convocato Bonaventura e Manfredini per un problema al ginocchio, Peluso a causa degli adduttori, mentre sono ancora da valutare Bellini e Denis”.

L’obiettivo è dichiarato. “Schiererò il miglior undici possibile, vogliamo vincere e passare il turno”. Senza però dimenticare il complicato match di campionato di domenica prossima. “Ci aspetta la Juventus nel suo fortino, sicuramente non andremo a fare villeggiatura!” ha assicurato Colantuono.

Ecco intanto la lista dei 25 convocati per la gara di Coppa Italia: Bellini, Biondini, Brivio, Carmona, Cazzola, Cigarini, Consigli, De Luca, Denis, Ferreira Pinto, Ferri, Frezzolini, Lucchini, Manfredini, Matheu, Moralez, Parra, Peluso, Polito, Radovanovic, Raimondi, Schelotto, Scozzarella, Stendardo, Troisi.

Sullo stesso argomento