thumbnail Ciao,

L'allenatore del Chievodeve tuttavia fare i conti con i numerosi indisponibili: "Frey, Papp, Vacek e Luciano non potranno essere dei nostri, poi non voglio sovraccaricare Cesar".

Non c'è tempo per riposare in Serie A. Dopo la quattordicesima giornata di Serie A, diverse squadre saranno subito impegnate nel quarto turno eliminatorio di Coppa Italia. Fra queste anche il Chievo Verona, che sifderà al Bentegodi la Reggina.

Il tecnico gialloblù, Eugenio Corini, non intende sottovalutare quest'impegno. "Quella di domani è sicuramente una partita a cui teniamo e che stiamo preparando nel migliore dei modi - ha spiegato - perché questo ci porterebbe a proseguire il cammino di una competizione importante, con la possibilità di affrontare il Milan a San Siro".

Il tecnico bresciano dovrà tuttavia fare i conti con i diversi infortuni. "Frey, Papp, Vacek e Luciano non potranno essere dei nostri, - ha dichiarato - poi dovrò gestire qualche situazione particolare, per esempio non voglio sovraccaricare Cesar, rientrato domenica dopo due mesi di stop. E' importante gestire le risorse anche in vista della gara di domenica prossima".

Un impegno da prendere sul serio, quindi, anche se con un po' di turnover. "Penso sia un'occasione importante per chi ha avuto meno possibilità, - ha sottolineato Corini - per dare dei segnali, delle risposte, per dimostrare il proprio valore e la propria condizione fisica".

Sullo stesso argomento