thumbnail Ciao,

Altro che snobbare la Coppa, Ferrara vuole andare il più avanti possibile: "Puntiamo su questo obiettivo. Maresca? Non è ancora un nostro giocatore"

Domani i bucerchiati dell'ex tecnico Under 21 saranno impegnati a Castellamare di Stabia: "Mi aspetto una grande pressione, non possiamo lasciare nulla al caso".

Vigilia di Coppa Italia per la Sampdoria di Ciro Ferrara. Il primo impegno ufficiale della stagione blucerchiata andrà in scena domani a Castellamare, avversaria la Juve Stabia che nello scorso campionato di Serie B ha sfiorato, per rgan parte dell'anno, la zona playoff.

L'ex mister dell'Under 21 non ha la minima intenzione di snobbare la competizione, tornata in auge nelle ultime due stagioni: "Non possiamo lasciare nulla al caso né trascurare un impegno che potrebbe diventare importante e che potrebbe essere una strada per arrivare ad un traguardo inaspettato in questo momento. Mi aspetto una grande pressione".

"Domani si gioca per la prima volta una gara da dentro o fuori, non ci sono altre prove d'appello" continua l'ex difensore. "Abbiamo intenzione di puntare su questo obiettivo perché, non avendo impegni internazionali, se capiterà di giocare la Coppa Italia non potrà che farci piacere".

Il sito della compagine blucerchiata riprende anche dichirazioni in chiave mercato: "Sono sicuro che ci saranno movimenti sia in entrata che in uscita. Maresca non è ancora un giocatore della Samp, quindi un giudizio lo potrò dare solo se questa trattativa si concretizzerà".

Ferrara si è poi soffermato su Poli: "Su di lui c'è da chiarire che il discorso tecnico non è mai stato messo in dubbio. Non c'era assolutamente nessun tipo di preclusione, ma delle situazioni di mercato che lo vedevano coinvolto con società importanti. E' un giocatore di livello, indipendentemente dalla formula con cui potrebbe rimanere qui, ho già detto alla società che la sua permanenza è importante".

Sullo stesso argomento