thumbnail Ciao,

L'ex Capitano dei partenopei celebra un trionfo che sul Golfo non si vedeva dai tempi in cui il Pibe trascinava il popolo azzurro. Con un avversario che è rimasto lo stesso...

Nel clima di grande festa in casa Napoli per la trionfale vittoria nella finale di Coppa Italia sulla Juventus, non poteva mancare la celebrazione anche da parte di Diego Armando Maradona di un trofeo che sul Golfo era atteso proprio dai tempi in cui il 'Pibe de Oro' deliziava le folle del San Paolo. Si parla di 1990, Supercoppa italiana vinta dagli azzurri per 5-1 sulla stessa Juve.

E proprio questo particolare dà lo spunto a Dieguito per piazzare la zampata dedicata ai vecchi rivali storici, allora come oggi: "La grande vittoria del Napoli contro la Juventus mi ha entusiasmato come ai tempi in cui giocavo io. Il trionfo in Coppa Italia della squadra azzurra è stato netto. Quando c'è un trofeo in palio i bianconeri devono sempre fare i conti con gli azzurri".

"E' stato come rivivere i trionfi di 25 anni fa - continua Maradona, in un messaggio fatto pervenire da Abu Dhabi attraverso il suo legale Angelo Pisani - Ma il Napoli, come me all'epoca, ha un grande vantaggio: il pubblico più formidabile del mondo. Se parteciperò alla festa per la vittoria? Vorrei essere presente a questi eventuali festeggiamenti ma non so se i miei impegni mi tratterranno qui ad Abu Dhabi, non posso venire meno ai miei doveri di allenatore".

Immancabile la chiosa di Maradona sull'interminabile querelle in atto col fisco italiano: "Ci sono troppe trasmissioni in Italia nel corso delle quali vengo criminalizzato, ma io ho sempre rispettato lo Stato e lo dimostrerò".

Sullo stesso argomento