thumbnail Ciao,

"Personalmente ho festeggiato come campione d'Italia per cinque volte in questi anni, ma capisco che parlare di questa storia alla lunga può anche stufare", ha detto Buffon.

La Juventus è attesa domenica sera dalla finale di Coppa Italia contro il Napoli. L'occasione è ghiotta per i bianconeri per mettere la ciliegina sulla torta di una stagione già così, con lo Scudetto messo in bacheca, strepitosa. Protagonista del match non sarà, perlomeno da titolare, Gianluigi Buffon, visto che la porta bianconera verrà difesa, come al solito in Coppa Italia, dal suo secondo Storari.

"La panchina? A volte è bello anche solo partecipare quando si fa parte di un gruppo come il nostro - ha detto Buffon ai microfoni di 'Radio Deejay' - Cosa mi aspetto dalla partita di domani? Sicuramente un grande spettacolo, sia in campo che fuori, fra due squadre e due città che sono le più calde".

Buffon sarà invece titolarissimo ai prossimi Europei... "Speriamo - ha però frenato il portiere bianconero - perchè la sicurezza di esserci non ce l'ha nessuno, neanche Buffon. Quale sarà il mio futuro? Sicuramente sarà sempre a tinte bianconere. Ora, possiamo raggiungere obiettivi importanti. I trenta scudetti? Personalmente ho festeggiato come campione d'Italia per cinque volte in questi anni, ma capisco che parlare di questa storia alla lunga può anche stufare".

Sullo stesso argomento