thumbnail Ciao,

"Ci vuole tempo per assemblare una grande squadra e la Juventus è cresciuta progressivamente, ciascuno di noi ha poi una sua crescita personale e i suoi tempi".

E' il momento di Mirko Vucinic. Goal, assist, legni e la perla che ieri ha permesso alla Juventus di accedere alla finale di Coppa Italia 2012.  "Goal come questo sono nel mio repertorio, ma non sempre mi riescono. Ho tirato d'istinto appena mi si è aperto uno spiraglio" ha evidenziato il montenegrino pensando alla bomba su cui Amelia non ha potuto niente.

Grazie alla sua rete, il Milan è stato eliminato ai supplementari: "Sono felice perchè ho contribuito a centrare una finale per noi molto importante. Cambio di marcia in primavera? Ci vuole tempo per assemblare una grande squadra e la Juventus è cresciuta progressivamente, ciascuno di noi ha poi una sua crescita personale e i suoi tempi" si è difeso l'attaccante ex Roma.

E dire che qualche settimana fa un tiro del genere non sarebbe andato a buon fine: "Un mese fa facevo le stesse cose ma la palla finiva sempre fuori di poco o tra le braccia del portiere. Però mi hanno sempre incoraggiato e ringrazio tutti per questo".

Sullo stesso argomento