giovedì 5 marzo 2015

Caption

Dopo aver sconfitto la leucemia, il 35enne ex capitano dell'Aston Villa Stiliyan Petrov torna nel club inglese in veste di assistente del tecnico Tim Sherwood.

Caption

Il bomber del Lione Alexandre Lacazette, tra presente promettente e futuro radioso: "Voglio conservare il titolo di capocannoniere, a fine anno valuteremo il da farsi".

Caption

L'ex centravanti del Brasile Romario continua a lavorare in politica: è stato nominato per acclamazione nuovo presidente della Commissione educazione, cultura e sport del senato.

Caption

Non inizia nel migliore dei modi l'avventura argentina di Osvaldo: moglie aggredita e derubata dell'auro a Buenos Aires, niente allenamento oggi per l'ex Inter.

Caption

La Roma ha quasi ultimato l'accordo col terzino del Benfica Maxi Pereira, che arriverà a giugno a parametro zero: per lui pronto un contratto pluriennale.

Caption

La FIFA ha respinto la richiesta del CONMEBOL per consentire una quarta sostituzione in caso di tempi supplementari nella Coppa America di quest'anno, in programma in Cile.

Caption

La Major League Soccer paritrà regolarmente domani con la sfida tra i campioni in carica dei Los Angeles Galaxy e i Chicago Fire: scongiurato il pericolo sciopero.

Caption

Javier Pastore promuove il rendimento stagionale del suo PSG: "Siamo ben messi in tutte le competizioni, ora vogliamo conquistare i quarti di Champions".

Caption

Lorenzo Schoonbaert, malato di cancro terminale e grande tifoso del Club Brugge, ha spostato la data della propria eutanasia per vedere un'ultima partita della sua squadra.

Caption

Jurgen Klopp, tecnico del Borussia Dortmund, ha svelato le condizioni di Marco Reus, per poi spendere parole d'elogio nei confronti di Ciro Immobile: "Sempre rimasto sul pezzo".

Caption

L'attaccante dello Swansea, Gomis, è svenuto durante il match contro il Tottenham. Subito soccorso il calciatore ha ripreso conoscenza: "Stress per le condizioni di mio padre".

mercoledì 4 marzo 2015

Caption

Les Verts riescono a superare il Boulogne solo ai calci di rigore, dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi sull'1-1. Le reti di David Luiz e Cavani abbattono il Monaco.