thumbnail Ciao,

Dopo il campionato e l'Europa League, persi entrambi nel recupero, la squadra di Jorge Jesus soccombe anche col Vitoria Guimaraes: e fino a 10' dal termine vinceva...

Non sempre le Aquile volano. Nella stessa serata, negli stessi momenti in cui la Lazio conquistava la sesta Coppa Italia della propria storia, in Portogallo il Benfica completava il proprio personalissimo Triplete al contrario perdendo anche la Coppa nazionale dopo aver fatto lo stesso, nelle settimane passate, con il campionato e con l'Europa League.

Contro il Vitoria Guimaraes, allo Stadio Nazionale di Jamor, è andato in scena l'ennesimo psicodramma. In vantaggio fino a 10 minuti dal termine grazie a una rete messa a segno alla mezz'ora del primo tempo dall'argentino Gaitan, il Benfica si è fatto rimontare in 2 minuti: Soudani all'80' e Ricardo Pereira all'82' hanno inferto l'ennesimo colpo alla squadra della capitale.

Un epilogo incredibile, ripensando all'eccellente stagione disputata da Cardozo e compagni fino a poche settimane fa. Poi, la rete del 19enne Kelvin al 92' nello scontro diretto ha praticamente regalato il campionato al Porto. E il colpo di testa beffardo di Ivanovic ha indirizzato l'Europa League, al termine di una gara tirata, verso Londra, verso il Chelsea.

Il caso del Benfica fa tornare in mente quello del Bayer Leverkusen 2001/02: a pochi metri dal traguardo le Aspirine erano prime in campionato e in finale di Champions League e Coppa tedesca, ma videro sfuggire tutti i trofei dalle mani. Era la squadra di Michael Ballack, che con la Germania avrebbe poi perso anche i Mondiali del 2002 contro il Brasile. 11 anni dopo, il Benfica ha eguagliato il record.

Sullo stesso argomento