thumbnail Ciao,

Il terzino argentino ha attaccato frontalmente l'ex difensore azzurro, sottolineando: "Ricordo ancora la sua gomitata, un'ingiustizia che lui abbia vinto un Mondiale".

Tanti nemici, tanto onore...o forse no? Marco Materazzi è uno di quei calciatori che durante la sua carriera ha diviso tifosi e critica. O lo si ama o lo si 'odia'. Juan Pablo Sorin, ex capitano della Nazionale argentina, non ha dubbi su quale fronte schierarsi, e ieri sera ha attaccato senza mezzi termini l'ex centrale nerazzurro

Sorín, intervenuto nel programma TV Pura Quimica, su ESPN, ha infatti ricordato la gomitata subita da Matrix durante il match tra Inter e Villarreal, che lo costrinse al cambio: "In quel momento, l'unica cosa che mi è venuta in mente è stata quella di notare come il mio occhio si chiudesse, non permettendomi di continuare a giocare.

Quello mi ha fatto arrabbiare piú che l'attitudine di Materazzi. Sono rientrato in campo per dirgli quello che pensavo di lui, ma sinceramente, l'unica cosa che mi ha fatto male è stato non poter finire quella partita. Per fortuna, abbiamo vinto noi".

Infine Sorin ha sottolineato l'ingiustizia del calcio, spiegando: "Alcune cose mi fanno pensare che, a volte, il calcio non é uno sport giusto. Pensare che un fenomeno come Roberto Baggio non ha mai vinto il Mondiale, e invece Materazzi si è una di quelle. Ed ha pure segnato in una finale... Queste cose per me restano senza una spiegazione logica".

Sullo stesso argomento