thumbnail Ciao,

Il difensore blaugrana ha confessato il suo peggior ricordo sportivo e ha speso belle parole per i due attaccanti, spesso accusati di avere un carattere instabile.

Stasera il Barcellona ha sconfitto il Siviglia, ma si è visto chiaramente che la formazione blaugrana risente ancora del ko subìto mercoledì in Champions contro il Milan. Una sconfitta inaspettata, bruciante, che complica le cose in vista del ritorno al 'Camp Nou'. Non la più amara, però, per Gerard Piquè, roccioso difensore dei catalani.

"Per me la peggior sconfitta mai subìta è stata quella contro l'Inter nella semifinale di Champions, anche se credo che abbiamo perso con onore", ha spiegato a 'Sky' il giocatore, riferendosi al 3-1 patito a San Siro nell'anno del Triplete nerazzurro.

Piquè, inoltre, ha voluto dire la sua su Ibrahimovic, ex compagno di squadra, e Balotelli, spesso additati come i classici esempi di calciatori bizzosi ed arroganti: "Ibra si è comportato bene al Barça, lo ammiro. Conosco anche Mario, sono entrambi delle persone a posto. A volte i media creano dei personaggi che non esistono".

Certo, lo svedese ha avuto più di un problema con Guardiola: "Il rapporto tra un giocatore e un allenatore è sempre complicato, anche se a dire il vero non so cosa sia successo tra loro. Ora Ibra è al Psg, Guardiola da luglio sarà al Bayern. Alla fine il destino ti manda dove meriti di essere".

Sullo stesso argomento