thumbnail Ciao,

SuperMario difende l'amico-allenatore ai ferri corti con la società dopo gli ultimi deludenti risultati: "E' l'uomo giusto in panchina, chiedetelo ai giocatori".

L’allievo difende il maestro. Mario Balotelli si schiera a favore di Roberto Mancini che l'ha lanciato nel grande calcio. L'ex tecnico dell'Inter è in odore di esonero al Manchester City dopo una stagione che per il momento rischia di trasformarsi in un clamoroso flop.

I 'Citizens' sono fuori da ogni competizione europea, cosi come dalle varie coppe nazionali e con un distacco di 12 punti dallo 'United', capolista in Premier League. Insomma ci sono tutti i presupposti per esonerarlo

Ma SuperMario arrivato al Milan proprio dal City, in un’intervista al ‘Sun’ rivela il contrario: “Non c’è nessun tecnico più adatto al City di Mancini, la cosa più importante è che lui piace ai giocatori. Deve restare a lungo in panchina".

Poi ricorda quanto gli vogliano bene i giocatori inglesi: “Se chiedete chi vogliono in panchina per la prossima stagione, ogni singolo giocatore vi direbbe Roberto, perché non è solo il loro allenatore, ma anche il loro amico”.

Infine ricorda i successi del 'Mancio': “Ha vinto FA Cup e campionato, Ferguson non vince mica ogni anno”. In quest'ultima battuta, Balotelli, ha forse forse esagerato, ma di certo, il rapporto che lega Mancini al City è appeso a un filo.

Sullo stesso argomento