thumbnail Ciao,

La giovane siciliana, per il suo trentesimo compleanno, si è regalata l' abbonamento per tre gare al Sydney, per ammirare il suo idolo. Calorosa accoglienza di tutto l'ambiente.

Nel calcio odierno, tormentato da scandali di ogni genere, dal doping alle scommesse, c'è spazio anche per commoventi storie da libro 'Cuore'. Di queste fa parte quella di Lucia Bordonaro, la giovane tifosissima palermitana partita dalla Sicilia alla volta dell'Australia per ammirare le prodezze del suo campione di sempre, Alessandro Del Piero.

L' aveva promesso Lucia: "La società gli ha voltato le spalle, io non l' avrei fatto. Ovunque vada lo seguirò". Promessa mantenuta. Lucia, infatti, in occasione del suo trentesimo compleanno, che cadeva a febbraio, ha deciso di farsi un regalo particolare: un'abbonamento di tre partite al Sydney per vedere in azione il suo idolo. Non solo le partite però: la giovane palermitana è presente ogni giorno all' allenamento, con uno striscione che recita (in inglese): "Oltre 10.000 miglia di volo da Palermo per vedere il mio Capitano".

"Hai visto Capitano, avevo promesso che sarei venuta e adesso eccomi qua", sono state le prime parole rivolte ad Alex dall' emozionatissima ragazza, come riporta il 'Corriere dello Sport'. Dal canto suo Del Piero si è dimostrato il più accogliente e disponibile possibile, dandole consigli su come affrontere  il clima afoso di Sydney.

Lucia, che non è la sola 'delpierista' giunta dall'Italia, ha assistito alle partite con Brisbane e Adelaide, vedendo andare in goal il suo capitano nella gara col Brisbane. Tuttavia, l'avventurosa ragazza palermitana è convinta che il goal più bello di Alex sia un altro: "Il goal più bello l' ha fatto di tacco, in allenamento a Kalac". 

Ormai è entrata anche nelle grazie della curva del Sydney, che le ha pure dedicato un articolo sul suo magazine: "Che differenza con le curve italiane - descrive la Bordonaro - il loro capo, Brendan, è simpaticissimo, mi ha permesso di seguire un tempo con loro". Lucia sarà al fianco di Del Piero anche in trasferta: "Andrò a Melbourne per la gara che il Sydney giocherà là il 24 febbraio, non potevo accontentarmi".

Il rientro in terra italiana è previsto per i primi di marzo, ma, si sa, l'amore non ha confine: non è escluso che la giovane siciliana possa tornare a trovare il suo idolo indiscusso. Che si trovi in Australia, o, come si vocifera, in Brasile, sponda Flamengo.

Sullo stesso argomento