thumbnail Ciao,

Dopo il derby di Copa del Re, l'argentino ha litigato con Arbeloa e chiamato Karanka 'marionetta di Mourinho'. Il metronomo non ci sta: "Scaramucce che fanno parte del calcio".

Niente da fare: i rapporti tra Real Madrid e Barcellona sono destinati a rimanere sempre tesissimi. Tra dichiarazioni velenose alla stampa e colpi proibiti in campo, tra le due superpotenze spagnole è una guerra continua. L'ultimo capitolo lo scrive il tranquillo Xavi, pronto a difendere Leo Messi dagli attacchi madridisti.

L'argentino è stato coinvolto in una doppia polemica dopo il clasico valevole per la semifinale di andata della Coppa del Re, terminato 1-1 al Bernabeu. Prima, stando a quanto affermato da Callejon, ha litigato nel sottopassaggio con Alvaro Arbeloa, quindi ha chiamato Aitor Karanka 'marionetta di Mourinho'.

Xavi non ci sta e difende a spada tratta il compagno. "Non capisco tutto il casino che è stato fatto - dice il metronomo blaugrana al quotidiano 'Sport' - Dovremmo parlare soltanto di calcio. A Madrid stanno cercando di dipingere Messi come una cattiva persona".

"Scaramucce come queste sono sempre esistite nel mondo del calcio, e continueranno ad esistere - continua Xavi - Non so se sia davvero successo quello che dicono. Ma non mi interessa e non ho chiesto nulla a Leo in proposito".

Sullo stesso argomento