thumbnail Ciao,

Il tecnico del Psg è stato molto chiaro sul suo futuro: "Il mio contratto scade il 30 giugno, c'è l'opzione per un altro anno e io voglio rimanere, ma sarà la società a decidere".

Carlo Ancelotti è un uomo sereno. Il suo Psg vola in Ligue 1, dove è primo in classifica a +6 sul Lione, ed ora è atteso dall'impegno di Champions contro il Valencia. Per pensare al futuro c'è tempo, e in ogni caso il tecnico di Reggiolo, in scadenza di contratto, sembra pronto ad accettare qualsiasi soluzione.

"Il mio contratto scade il 30 giugno, c'è l'opzione per un altro anno legata alla qualificazione alla prossima Champions e io voglio rimanere - le sue parole all'Equipe - ma so che a fine stagione la società deciderà se è soddisfatta o meno del mio lavoro".

Ancelotti ha confessato di non aver ancora parlato con i vertici del club, "ma la situazione è semplice. A fine stagione si farà il punto, se siamo tutti felici andiamo avanti insieme, altrimenti no, non ci sono altre alternative".

Questo invece il suo pensiero sul futuro di Marco Verratti: "Ha solo detto che un giorno, forse, potrebbe tornare in Italia. Io, così come tutti i miei giocatori, sono contentissimo di essere qui. Più avanti, magari, potrei tornare anch'io in Italia, ma è normale dirlo, non si sa mai, anche se non è una questione di attualità. Adesso ho voglia di rimanere qui".

Sullo stesso argomento