Neymar non ha ancora deciso se restare al Santos anche dopo il 2014, intanto precisa una cosa: “Si può migliorare anche giocando in Brasile”

Alcuni gli contestano il fatto di non aver lasciato il Brasile: "Alcuni dicono che per crescere bisogna andare fuori, io non sono d'accordo".
E' considerato uno dei più grandi talenti al mondo, il molti però gli contestano in fatto di non essersi ancora confrontato con un calcio diverso da quello brasiliano. Sono molte le squadre che sognano di poter contare su Neymar, lui però ha deciso di posticipare il suo approdo in Europa.

L'attaccante brasiliano, in un'intervista rilasciata a Fifa.com, ha spiegato: "Un giocatore può migliorare anche restando in Brasile. Io avverto una crescita personale di anno in anno, miglioro sia nell'esperienza che nel gioco. Alcuni dicono che per crescere bisogna andare fuori, io non sono d'accordo".

Neymar non si è voluto sbilanciare sul suo futuro: "Non so ancora cosa farò. Ho un contratto con il Santos fino al 2014, manca ancora tanto tempo. Non so se rinnoverò o meno,è una questione personale della quale devo discutere con la mia famiglia e la società. E' un qualcosa di cui inizieremo a parlare solo tra qualche tempo".