thumbnail Ciao,

Una coetanea del giovane, vittima del brutto gesto del belga, ha rivelato lo scioccante retroscena. Intanto il malcapitato assicura: "Non denuncerò il calciatore".

Emerge un inquietante retroscena sul brutto gesto di Eden Hazard nei confronti di un raccattapalle durante Swansea-Chelsea. Un'amica del giovane, ha rivelato che il malcapitato è dovuto incappare in minacce di morte da parte di alcuni 'pseudo-tifosi' londinesi.

"Charlie ha ricevuto minacce di morte, è terribile", questa la rivelazione fatta dalla coetanea del gallese al 'The Sun' che aumenta lo sconcerto per una vicenda di per sè da dimenticare. Il raccattapalle, attraverso Twitter, ha comunque assicurato che non denuncerà il calciatore: "Ho vissuto 24 ore pazze, ho parlato con Hazard: tutto risolto".

Durante il ritorno della semifinale di Carling Cup, il fantasista belga aveva colpito con un calcione il giovane a bordo campo perchè accusato dal giocatore di non consegnargli il pallone. Un gesto violento pagato con l'espulsione, che porterà probabilmente a una pesante squalifica.

Sullo stesso argomento