thumbnail Ciao,

Hazard calcia un raccatapalle, Benitez accusa entrambi: "Sanno tutti e due di avere torto, uno ritardava l'azione del Chelsea, l'altro era frustrato"

A dodici minuti dal termine il belga, nel tentativo di sottrarre il pallone a un raccattapalle fuori dal campo, gli ha sferrato un calcio al fianco. Giocatore subito espulso.

La Carling Cup ha regalato gioie e dolori. Nel primo caso rientra sicuramente la qualificazione alla finale di Bradford e Swansea ai danni delle più quotate Aston Villa e Chelsea: ultimo atto della competizione inglese decisamente inedita, fuori big e squadre di medio-alto lignaggio.

Di brutto, sicuramente, c'è il calcio rifilato da Eden Hazard, giocatore dei londinesi, a un raccatapalle. A dodici minuti dal termine il belga, nel tentativo di sottrarre il pallone a un raccattapalle fuori dal campo, gli ha sferrato un calcio al fianco.

Giusta espulsione, sei minuti di recupero e giocatore che esce tra i fischi dei tifosi galleri e a gioia della qualifiazione alla finale. "Sanno entrambi di avere torto, Hazard si è scusato a fine gara" le dichiarazioni di Rafa Benitez in conferenza stampa. "Secondo me hanno sbagliato entrambi, uno voleva ritardare, l'altro ha reagito per frustrazione. Si chiude qui il caso".

Lo spagnolo ha anche parlato dello 0-0 e dell'eliminazione dei suoi: "Speravo veramente potessimo segnare, abbiamo creato tanto nella prima frazione. Troppi goal sprecati, non siamo riusciti a mettere in rete un pallone nei primi minuti, così è diventato tutto più complicato per noi".

Sullo stesso argomento