thumbnail Ciao,

Grandi manovre in casa bianconera: mentre il portiere prolunga il proprio vincolo, in attacco possono arrivare l'argentino e il cileno, quest'ultimo in collaborazione col Genoa.

Per costruire una grande squadra, o rinforzare una rosa che grande lo è già, fondamentale è muoversi in più direzioni. Così, se da un lato la Juventus sogna il grande colpo già per gennaio, dall'altro cerca di bruciare la concorrenza per un paio di talentini sudamericani da urlo. Non mancando, inoltre, di tenersi stretti i big che ha già in casa.

Proprio partendo da quest'ultimo punto, Gigi Buffon ha rinnovato fino al 2015 il contratto che lo lega alla 'Signora'. Il portiere più forte del mondo veste la maglia bianconera dall'estate del 2001, quando fu acquistato dal Parma per la cifra record di 105 miliardi di lire, e non l'ha dismessa nemmeno nell'anno buio della Serie B. Una bandiera.

Ha rinnovato fino al 2015, Buffon, e non fino al 2016 come gli aveva proposto la società: il numero uno toscano vuole capire anno dopo anno cosa sia ancora in grado di mettere in campo. "Credo di avere davanti a me altre due-tre stagioni ad alto livello, ma non voglio restare da sopportato". Si taglia 2 milioni dallo stipendio: da 6 passa a 4.

Buffon farà da chioccia ai giovani che arriveranno. Uno è già in pugno: è il trequartista ecuadoriano José Cevallos, preso dalla LDU Quito. Sta disputando un grande Sudamericano Under 20, proprio come Nicolas Castillo, attaccante cileno della Universidad Catolica, altro obiettivo che i bianconeri stanno studiando e osservando a fondo.

20 anni da compiere, il bomber andino è seguitissimo. Anche dall'Inter, che si è inserita tentando di capire se valga la pena soffiarlo alla Juve. Ma i bianconeri restano favoriti, e pensano di prendere a Castillo magari con l'aiuto del Genoa, società alleata nella condivisione di giocatori (Immobile e Boakye sono altri due esempi).

Infine, l'annosa questione del big da prendere per l'attacco. I nomi sono sempre quelli: Drogba, Llorente (arriverà al massimo in estate) e Lisandro Lopez. Per l'argentino del Lione, come svelato in esclusiva da Goal.com, i bianconeri puntano al prestito oneroso (2 milioni) con riscatto fissato a 7. La caccia al bomber continua.

Sullo stesso argomento