thumbnail Ciao,

Il difensore ha stemperato l'episodio, accaduto al termine del match vinto col Valencia in Coppa del Re. La squadra, dice, deve guardare avanti e pensare a vincere dei titoli.

Non c'è nessun caso al Real Madrid. Prova a vestire i panni del 'pompiere' Raul Albiol, che ha detto la sua sulla lite tra Mourinho e Cristiano Ronaldo dopo la vittoria sul Valencia in Coppa del Re. Secondo il difensore, non si è trattato di un vero e proprio litigio.

"C'è stato uno scambio di opinioni e niente di più, che non si ripercuoterà sulla squadra nè sul rendimento - ha giurato Albiol - E' una cosa che finisce lì perchè abbiamo una partita importante col Valencia che vogliamo vincere".

In fondo, ha ricordato il giocatore, "parliamo di due vincenti, che sono ambiziosi al massimo ed esigenti. Capita che un giocatore e un allenatore la pensino diversamente ma sono cose che succedono nello spogliatoio e restano lì".

L'importante, a suo dire, è rialzare la testa e pensare a vincere quante più partite possibili: "Sappiamo che non stiamo facendo una buona Liga e che dobbiamo approfittare di Coppa del Re e Champions per salvare la stagione portando a casa dei titoli. Dobbiamo rimanere uniti nonostante alcuni problemi che possono esserci stati e che ci sono in tutte le squadre, vanno risolti da persone adulte e per questo non credo che esploderà nulla. Si tratta solo di darci una mano l'uno con l'altro e alla fine qualcosa vinceremo".

Sullo stesso argomento