thumbnail Ciao,

Episodio deplorevole nel match tra Sporting Gijòn B e Real Oviedo (Segunda Division B). L'arbitro costretto a interrompere il gioco per i 'buu' al camerunense Owona.

Paese che vai, razzismo che trovi. Dopo gli insulti a Boateng in Italia, tocca alla Spagna registrare l’ennesimo episodio a sfondo razziale.

In occasione della gara tra Sporting Gijòn B e Real Oviedo (Segunda Division B), alcuni sostenitori della squadra locale hanno preso di mira il camerunense Owona con i soliti deplorevoli “buu”. L’arbitro - come scrive Marca.com - ha annotato tutto sul taccuino ed è stato costretto a sospendere la partita per due minuti allo scopo di placare gli insulti provenienti dagli spalti.

Al termine della partita non si è fatta attendere la risposta del calciatore, che ha apostrofato i tifosi come degli "stupidi nonchè str…", dicendo poi di “avere tre amici di colore nelle file dello Sporting”. Risposta piccata ma esaustiva sul vile gesto dei quattro (soliti) pseudo-tifosi.

Sullo stesso argomento