thumbnail Ciao,

Il tecnico italiano, ex stella della Lazio, conferma il suo essere profondamente originale anche nel modo di stoppare le possibili cessioni di alcuni suoi giocatori: "Li pago io".

Quando si dice essere pronti veramente a tutto. Paolo Di Canio d'altronde è un tipo certamente vulcanico e ci ha abituato ad ogni genere di cosa, nel bene come nel male. L'ultima trovata dell'ex bandiera della Lazio però sembra davvero una provocazione, seppur molto originale.

Di Canio, attualmente alla guida dello Swindon, club che milita nella League One inglese, teme adesso di veder partire molti suoi giocatori proprio nel momento decisivo della stagione, momento che potrebbe sancire il definitivo aggancio alla zona play-off della classifica.

Il tecnico italiano lancia allora la sua provocatoria proposta, e dichiara: "Farò di tutto per trattenere i miei giocatori, anche mettere mano ai miei risparmi. Spenderò 20 o 30mila sterline per tenerli con noi il più a lungo possibile perché sono convinto che con loro avremo più possibilità di vincere".

Il patron dello Swindon, Sir William Patey, ha già fatto sapere che non è disposto a spendere per la campagna acquisti invernale dopo che già lo scorso anno il budget è stato sforato, Di Canio però non si arrende e conferma: "Non ho intenzione di vendere le mie case in Italia ma voglio trattenere i miei giocatori. Quando morirò sarò meno ricco ma avrò una vittoria in più da manager. Ho speso molti soldi per avvocati in passato, figurarsi se non ne spendo per i miei giocatori''.

Sullo stesso argomento