thumbnail Ciao,

Il brasiliano preso dal San Paolo afferma: "Ringrazio Leonardo e Ancelotti per la fiducia che ripongono in me. Darò tutto per il club".

Javier Pastore può confermarlo: essere pagati 43 milioni di euro è un peso non indifferente. Il Paris Saint Germain, dopo averli mandati a Palermo per prendere il discontinuo 'Flaco', si è ripetuto per strappare Lucas alla concorrenza italiana ed europea. Ma il brasiliano, presentato oggi, non pare preoccuparsene granché.

"Non temo la pressione - le sue parole da Doha, in Qatar, dove i francesi stanno svolgendo la preparazione in vista del ritorno in campo in Ligue 1 - è di questo che vive un calciatore. Sono venuto qui per cercare di fare del mio meglio, anche se so che giocherò contro grandi squadre e grandi avversari". 

Un altro grande brasiliano, una ventina d'anni fa, percorse la stessa strada, dal San Paolo al Psg: Raí. Un idolo per entrambi i club. "Ho parlato con lui - rivela Lucas - mi ha consigliato di accettare la proposta dei francesi. Darò tutto per il club, cerco sempre di vincere tutto ciò che c'è in ballo". 

"Sono contento che l'allenatore abbia fiducia in me - continua Lucas, dopo le belle parole spese per lui da Carlo Ancelotti - e anche Leonardo ha contribuito molto perché io prendessi la decisione di venire qui. I tifosi possono aspettarsi un Lucas sempre agguerrito. Voglio diventare il numero uno".

Sullo stesso argomento