thumbnail Ciao,

L'attuale tecnico del Guangzhou Evergrande si proietta al futuro, che potrebbe vederlo sulla panchina della Nazionale cinese: "Ormai conosco i giocatori di tutte le squadre...".

Negli ultimi giorni si sono moltiplicate le voci che vorrebbero Marcello Lippi, vincitore del 'double' campionato-coppa col Guangzhou Evergrande, sulla panchina della Nazionale cinese. Intervistato dai microfoni di 'Sky', l'ex Ct azzurro conferma l'ipotesi, anche se non per l'immediato.

"Io Ct della Cina? Credo sia nei loro pensieri, perchè no? Io mi rendo conto di aver già cominciato a conoscere questo tipo di calcio, conosco i giocatori di tutte le altre squadre, si fa presto a conoscere la realtà nella quale si lavora. E immagino che tra due anni sarà molto molto più chiara la situazione. Questa potrebbe essere una soluzione...".

Ma nell'intervista si parla ovviamente anche del passato di Lippi alla guida dell'Italia e il trionfatore di Berlino non si tira indietro quando gli si chiede delle due 'spine' della sua gestione Cassano e Balotelli. E nel caso dell'attuale giocatore dell'Inter, da lui ostracizzato, il viareggino sorprende: "Io ho avuto un buon rapporto con Cassano. E lui credo che abbia apprezzato anche alcuni miei atteggiamenti, credo, mi è stato riferito...".

Quanto al capitolo Balotelli, Lippi spiega e ammonisce: "Perchè non l'ho convocato per il Mondiale sudafricano? Tre anni fa non ritenevo Balotelli meritevole di essere chiamato in Nazionale, perchè dicevo: questo non giocava nella sua squadra, lo mettono in castigo, va in Under 21 e fa casino... qual è  il motivo per cui deve essere premiato per venire in Nazionale? Era questo il mio pensiero. Però, certamente, questo è un giocatore che fa parte del futuro della Nazionale".

Ma ecco poi lo 'scappellotto' lippiano: "Se non deve rifare gli errori di Cassano? Non è che non deve rifarne, ma dopo averne fatti uno-due-tre-quattro-cinque, poi basta; devi capire che devi sfruttare tutte le grandi doti che madre natura ti ha regalato e non capita a tutti...".

Sullo stesso argomento