thumbnail Ciao,

In un'intervista ad una testata brasiliana l'attaccante dello Zenit chiarisce: "Alcuni miei compagni hanno discusso tra di loro"

Torna il sereno nel cielo di San Pietroburgo. La pace fatta tra Hulk e tutto lo spogliatoio dello Zenit è certificata da un'intervista rilasciata dall'ex giocatore del Porto a 'Estadio do Sao Paulo': "Con me non è venuto a parlare nessuno. Alcuni miei compagni hanno discusso tra di loro e la società non ha gradito che le discussioni diventassero pubbliche".

Il motivo del rumoreggiare e delle lamentele che a ottobre stavano per far saltare in aria l'intero spogliatoio riguardava l'elevato ingaggio dell'attaccante brasiliano.

Lo stesso Hulk ha poi tenuto a precisare che è tutta acqua passata e che coi suoi compagni c'è un buon rapporto. E anche con l'allenatore Spalletti non c'è alcun problema: "La lite di San Siro? E' stata una reazione istintiva dopo le tante sostituzioni, il mister è una persona eccellente ed è lui che mi ha voluto allo Zenit. Abbiamo risolto tutto, non ci sono problemi".

Si può dunque dire che lo spirito natalizio abbia fatto bene a Hulk, e che forse non lo rivedremo più verde di rabbia come in occasione del match contro il Milan. Forse.

Sullo stesso argomento