thumbnail Ciao,

Il giovane regista azzurro svela un gustoso retroscena di mercato e spiega: "Pescara è la mia città, sarei voluto rimanere. Giocare con certi campioni è un sogno che si avvera".

Marco Verratti, giovane regista azzurro, trasferitosi in estate al di là delle Alpi per indossare la maglia del Psg targato Ancelotti, racconta ai microfoni di 'Sky Sport' l'estate rovente vissuta sull'asse Pescara- Parigi.

"Lo ammetto, in estate volevo rimanere al Pescara, il club della mia città - ha rivelato Verratti - Poi, però, è arrivata un'offerta del PSG che non poteva essere rifiutata da nessuno. Rientrare in Italia? Non ora, sto bene al PSG e non mi muovo da lì".

Quindi il centrocampista continua: "Giocando con certi campioni ho realizzato un sogno, mi rendo conto che non è una cosa comune per un ragazzo di diciannove anni. E' atipico arrivare in una squadra così venendo dalla Serie B".

Il centrocampista del PSG ha poi detto la sua su Zdenek Zeman, tecnico che l'ha portato alla grande ribalta e che, chiaramente, gli è rimasto nel cuore... "Zeman è il più bravo che c'è - ha detto - perchè è l'unico che riesce a far giocare la squadra come vuole lui. Ha bisogno di un po' di tempo, ma sicuramente quando la Roma troverà continuità sarà una diretta concorrente per le squadre di vertice".

Sullo stesso argomento