thumbnail Ciao,

Ferguson ha paragonato RVP a Cantona: "Anche Eric era l'ultima tessera del puzzle, era il classico giocatore giusto al momento giusto".

E' stato il pezzo più pregiato del calciomercato estivo, il campione sul quale molti dei top club europei avevano messo gli occhi. Alla fine Robin Van Persie ha deciso di andare al Manchester United ed ha già ripagato la fiducia segnando valanghe di goal.

Sir Alex Ferguson, dal canto suo, non ha nascosto la sua soddisfazione per quanto sta facendo veder il bomber olandese: "Mi sa che allo United il regalo di Natale ce lo siamo fatto in anticipo e più precisamente ad inizio stagione quando abbiamo preso Van Persie".

Il leggendario tecnico scozzese non ama che si parli di un solo giocatore, ma... "Sono contro all'esaltazione di un unico giocatore, sono anzi fermamente convinto che i successi di una squadra nascano dal lavoro di gruppo. Non siamo Van Persie dipendenti ma a volte bisogna ammettere di essere riusciti a trovare la tessera del puzzle che mancava".

Ferguson ha paragonato RVP a Cantona: "Anche Eric era l'ultima tessera del puzzle, era il classico giocatore giusto al momento giusto. Lui diventò il catalizzatore, il trampolino di lancio per i successivi trionfi. E' la dimostrazione che per prendere l'uomo in più non bisogna spendere cifre record, Cantona arrivò per appena un milione. Cristiano Ronaldo? Da noi ha fatto certamente la differenza, non a caso ai tempi veniva considerato il migliore al mondo".

Sullo stesso argomento