thumbnail Ciao,

L'esclusione di Casillas contro il Malaga sembra essere stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso della pazienza dei tifosi del Real Madrid nei confronti di Mourinho.

Josè Mourinho nella bufera. Certo, non una gran novità, visto che alle polemiche lo 'Special One' ci ha ormai abituato. Ai tempi dell'Inter, però, aveva sempre la squadra e la società dalla sua, questa volta, col 'caso Casillas', sembra proprio essere un 'Mou contro tutti'. In Spagna i giornali lo massacrano di critiche, dopo l'esclusione del capitano del Real Madrid, Iker Casillas, dall'undici titolare che ha affrontato il Malaga, incassando una pesante sconfitta.

"Una scelta tecnica", ha spiegato Mourinho, che ha preferito Adan, ritenuto in miglior forma del più illustre collega. Una spiegazione che non ha convinto né Casillas ("Adán stava meglio di me? Ma io sto molto bene"), né il presidente del club merengue Florentino Perez, che non polemizza col tecnico ma 'sta dalla parte del suo portiere', né tantomeno critica e tifosi, che vedono nella decisione di Mourinho una sorta di 'lesa maestà' nei confronti di quella che è una vera e propria leggenda vivente del club blanco.

Polemiche, comunque, che non toccano più di tanto il mister del Real Madrid, che ai cronisti, al suo arrivo all'aeroporto di Lisbona dove è tornato per le vacanze di Natale, ha dichiarato: "Non sono sorpreso dalle critiche, ma ho la coscienza tranquilla. Io cerco sempre di fare il meglio per la mia squadra. Casillas è andato in panchina solamente per una scelta tecnica. Si tratta di una mia valutazione, che poi nelle scelte che faccio è l'unica che conta assieme a quelle dei miei collaboratori".

Mou è sereno ma, come detto, nell'ambiente Real Madrid c'è aria di bufera. I tifosi sono sul piede di guerra e, secondo un sondaggio fatto da Marca.com l'82,2% dei quasi 100 mila votanti chiedono alla società l'esonero del tecnico. A far da sfondo alla crisi di consensi per l'allenatore portoghese è poi la brutta stagione che il Real sta facendo nella Liga, coi 16 punti di distacco dal Barcellona che guida la classifica. Insomma, il 'caso Casillas' sembra solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Intanto, e la cosa non sembra legata all'ultima esclusione dall'undici titolare voluta da Mourinho, in vista della prossima stagione il Real Madrid, secondo quanto riferisce 'As', sarebbe a caccia di un portiere di grande profilo. Non per sostituire Casillas, ma come suo vice. Il club blanco ritiene ci sia troppa differenza di levatura fra l'attuale capitano e Adán, così per vorrebbe affiancare a Casillas un secondo alla sua alteza che non solo lo stimoli durante gli allenamenti e lo metta in difficoltà per mantenere il posto da titolare, ma che sia alla sua altezza nel caso debba sostituirlo in caso di infortunio o di un calo di rendimento.

Sullo stesso argomento