thumbnail Ciao,

Il difensore ha poi parlato della sua avventura al PSG e dei suoi progetti futuri con il club parigino: "Inizio difficile, ma ora sta andando meglio. Il mio sogno è la Champions".

Il difensore del Paris Saint-Germain, Thiago Silva, ha rilasciato un'intervista a 'Sky Sport24', parlando della sua avventura in Francia, ma anche della nostalgia per l'Italia e per il Milan, del mercato dei rossoneri e della Champions League, che sogna di conquistare con il suo nuovo club.

“Ho tanta nostalgia del Milan, - ha affermato - mi manca e rimarrà per sempre nel mio cuore. Futuro? Mi piacerebbe tornare al Milan, è la squadra più titolata al mondo. Se dovesse capitare ci tornerei volentieri. Mi ha fatto grandissimo piacere vestire la maglia rossonera, e mi sarebbe piaciuto affrontare i rossoneri in Champions, così potevo tornare a giocare a Milano".

Poi sul suo trasferimento in estate spiega: "Quando ho fatto la mia ultima partita in casa non sapevo che sarei andato via, quindi non ho potuto salutare nessuno. Ho parlato con Leonardo e Ancelotti e mi hanno detto che stavano mettendo in piedi un progetto importante. Ho deciso di venire qui insieme al Milan, alla mia famiglia e al mio procuratore”.

Sempre sul Milan, Thiago Silva ha commentato le voci di mercato, che parlano di un possibile addio ai colori rossoneri dei suoi connazionali Pato e Robinho. "Robinho non è contento come il primo anno che è arrivato al Milan, quando aveva tanto entusiasmo e voglia di vincere. Secondo me a gennaio andrà via. Pato? Per come lo conosco, lui non è contento adesso: secondo me, per essere felice dovrebbe tornare in Brasile. A me non piace vedere un mio amico triste...".

Poi sull'andamento in campionato dei rossoneri, e sul recente periodo di forma, Thiago Silva ha detto: "La vittoria contro la Juve è stata bellissima, sono contento soprattutto per Robinho che è un grandissimo campione. Sono felice anche per il goal di Yepes in Coppa Italia: ho acceso la tv per vedere la partita e un minuto dopo ha segnato Mario. In campionato i bianconeri hanno un grande vantaggio e vinceranno il titolo. Ma il Milan è sempre il Milan".

Non è mancato un giudizio sul capocannoniere del campionato, Stephan El Shaarawy, che Thiago Silva ha avuto modo di conoscere nella passata stagione. "Ha una tecnica impressionante e una qualità da grande giocatore, ma deve continuare ad essere umile. Avrò anche la cresta, che è brutta, ma in area mi ricorda Pippo Inzaghi: tu lo cerchi ma non lo trovi mai...".

Chiusura sulla sua avventura al PSG e ai suoi obiettivi stagionali. "Adesso sta andando meglio, anche se l’inizio è stato abbastanza difficile per me. Il calcio francese è duro e non è così facile come tutti pensano. - ha dichiarato - Ancelotti? E' più esperto di Allegri, ma anche Max è molto bravo e ha voglia di vincere. Io mio sogno è vincere la Champions".

Sullo stesso argomento