thumbnail Ciao,

Il Fan Club Landskrona ha rivolto un appello alla società via internet al fine di non acquistare mai calciatori di colore o gay. Il tecnico dei russi difende gli ideali del club.

Luciano Spalletti capo-popolo. Del popolo educato, si intende. L'ex tecnico della Roma, allenatore dello Zenit San Pietroburgo, ha presole distanze dal gruppo di tifosi dello Zenit, il 'Fan club Landskrona'. Parte poco interessante della tifoseria russa.

Questo cerchia, infatti, via internet ha rivolto un appello alla società al fine di non acquistare mai calciatori di colore o gay. Il mister italiano non ci sta: "Ritengo che la tolleranza è la capacità di comprendere e accettare la diversità".

"Essere tollerante significa anche lottare contro ogni forma di stupidita. Lo Zenit ha accolto giocatori provenienti da diversi paesi. Gli atleti lavorano bene insieme per raggiungere un obiettivo comune, i loro sforzi hanno portato e portano risultati tangibili".

Invito, dunque, alla parte sana dei fans di San Pietroburgo per mettere fine agli ideali beceri di una piccola parte del proprio tifo: "Sono sicuro che noi e i tifosi educati avremo la meglio sui tifosi violenti, che rappresentano una cerchia ristretta".

Sullo stesso argomento